Il progetto Packaging, che fantastica avventura! I ragazzi delle classi quarta e quinta di Sacro Cuore, nell’ambito delle attività STEM previste per alcuni sabati mattina di questo anno scolastico, stanno sviluppando i contenuti del progetto di Dracma Educational: «PACKAGING, CHE FANTASTICA AVVENTURA, un compagno di viaggio per l’umanità sin dalla preistoria”.

Data:

23 novembre 2023

Tempo di lettura:

2 minuti

Contenuto

Il progetto Packaging, che fantastica avventura!

I ragazzi delle classi quarta e quinta di Sacro Cuore, nell’ambito delle attività STEM previste per alcuni sabati mattina di questo anno scolastico, stanno sviluppando i contenuti del progetto di Dracma Educational: «PACKAGING, CHE FANTASTICA AVVENTURA, un compagno di viaggio per l’umanità sin dalla preistoria”. Il sostenitore e committente del progetto è la Fondazione Carta Etica del Packaging, nata con la priorità di accompagnare il packaging verso un futuro più consapevole, basato su responsabilità, equilibrio, sicurezza, accessibilità, trasparenza, informazione, lungimiranza, educazione, contemporaneità e sostenibilità. Ogni azione, ogni attività della nostra giornata prevede l’utilizzo di contenitori, di imballaggi; proprio al packaging anche la Comunità Europea dedica la sfida dell’anno scolastico 23/24, invitando tutte le scuole a creare consapevolezza in ogni scelta e gesto responsabile. Sabato 18 novembre gli alunni delle due classi, oltre all’intervento di Maddalena, giovane animatrice del percorso progettuale, hanno ricevuto anche la visita della Responsabile del progetto, Giulia Galli e il contributo dell’esperto e ambasciatore dell’iniziativa, Andrea Ghu che hanno aiutato i ragazzi ad approfondire e sviscerare le tematiche riguardanti la sostenibilità del packaging. I ragazzi, guidati da Maddalena e dagli insegnanti, hanno fatto un gioco: hanno suddiviso le varie tipologie di packaging portate a scuola e raggruppate secondo alcuni criteri: tipo di materiale di cui sono costituiti, momento della giornata in cui vengono usati e ambiente di casa dove vengono riposti. C’è stata poi l’inattesa visita del prof. Paolo Galli, papà di Giulia, conosciuto e stimato scienziato bassanese di livello internazionale, nell’ambito della plastica e i suoi molteplici usi; con lucida presenza di spirito ha dato il suo contributo per arricchire il bagaglio di conoscenze dei nostri alunni, rispondendo alle loro domande. È stata una giornata ricca di impegno e di importanti conoscenze per arricchire il bagaglio etico e culturale dei nostri ragazzi. Il progetto proseguirà con altre tappe nei prossimi mesi.

Cliccare sull'icona per visionare la GALLERY

pack icon

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

23 novembre 2023